Memoryup il tesoro esiste

IL TESORO ESISTE!

Autore: Luca Racca
Tempo di lettura: 4 minuti

Cercare di avere successo nella vita è un po’ come cercare un tesoro nascosto.
No, non sono impazzito, ma è semplicemente quello che ci insegna la storia di Mel Fisher, famoso cacciatore di tesori negli Stati Uniti.

Partì nel 1965 alla ricerca di un tesoro di cui nessuno conosceva la posizione e allo stesso modo nessuno aveva la certezza della sua esistenza.

Passarono mesi, e poi anni, spese un patrimonio nelle ricerche e le persone iniziarono a dargli del pazzo. Ma lui non mollò mai la presa sul proprio obiettivo.

Dopo 20 anni di ricerche, Fisher trovò finalmente il suo tesoro, dal valore di ben 450 milioni di dollari e le persone che prima lo prendevano in giro, passarono ad ammirarlo, fino a voler conoscere il segreto del suo successo e della sua tenacia

I 3 PENSIERI DEL VINCENTE

Quali furono i pensieri in grado di portare Fisher a questo grandioso risultato, nonostante tutto e tutti sembrassero contro di lui? Soprattutto dopo la bellezza di 20 anni di ricerche?!

  1. Il tesoro esiste!
    Fisher non dubitò mai dell’esistenza di quel tesoro.
    Aveva una benché minima idea del fatto che esistesse davvero?
    No! Per moltissimi anni nessuna!
    Dall’esterno la sua tenacia in questa ricerca sembrava essersi tramutata in follia, ma a lui non interessava e ogni giorno continuava a ripetersi: “oggi è il grande giorno”.
  1. Io lo troverò!
    Anche in questo caso non aveva dubbi, quando in realtà i dubbi razionalmente avrebbero potuto essere davvero molti.
    Non si fermò mai per 20 anni e continuò a fare azioni, cercare e tentare. Tentativi su tentativi, fallimenti su fallimenti se proprio vogliamo metterci nei suoi panni.
    Continuò a cercare e a non trovare nulla!

Quante volte invece ti è successo di dubitare delle tue possibilità, di mollare dopo pochi tentativi, senza pensare che alla volta successiva il tesoro l’avresti trovato?

Sicuramente un bel banco di prova per iniziare ad allenare il tuo atteggiamento (per saperne di più ti consigliamo la lettura del seguente articolo: “L’ingrediente segreto nella formula del vincente”).

  1. Ne varrà la pena!
    Beh sicuramente in termini di soldi, tempo ed energia, Fisher ne spese un bel po’ in questa sua ricerca. Continuò però sempre a pensare che ne sarebbe valsa la pena.
    Come dargli torto, 450 milioni di dollari sembrano un bel gruzzoletto con il senno di poi.

Siamo assolutamente allineati anche con quest’ultimo pensiero, anche se preferiamo adattarlo con: ne varrà la gioia!
La gioia del percorso vissuto, delle sfide affrontate e del successo infine raggiunto.

Fisher non mise mai in dubbio alcuna di queste credenze.

CREA FIDUCIA ATTRAVERSO I TUOI PENSIERI

Probabilmente starai pensando: “ok tutto molto bello, ma finché il tesoro non lo vedo come faccio a farmi forza e continuare a testa bassa a fare azioni?

Questo ostacolo mentale si può superare con un semplice nuovo paradigma:

La fiducia in sé stessi è il primo segreto del successo.
Ralph Waldo Emerson

Il vero segreto di Fisher fu un’incrollabile fiducia in sé stesso e nel suo progetto.
Quel senso di fiducia nelle proprie capacità che ti permette di superare ogni ostacolo, ogni giudizio e ogni fallimento.
Perché se fossi davvero certo di vincere la corsa, la possibilità di inciampare ti preoccuperebbe in qualche modo?

Non è una questione di essere dei folli sognatori accecati dal senso di fiducia, un obiettivo ha bisogno di essere anche realizzabile per avere un senso.
Si tratta piuttosto di un’altra consapevolezza ancora più importante:

I nostri pensieri influenzano ciò che facciamo, chi siamo, come stiamo e la realtà che viviamo.
Paolo Mattia Palazzolo

Una persona vincente non è colei che necessariamente vince ogni singolo evento e sfida, ma è colei che ha scelto di applicare certi principi, certi pensieri, una certa forma mentis e grazie a questi è riuscita ad ottenere molti risultati.

Perché anche se a volte i pensieri possono risultare un po’ astratti e lontani dalla concretezza di un risultato nella nostra vita, ricorda:

Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione
Henry Ford

Da oggi, quando affronterai un percorso in cui il risultato finale ti sembra distante, oppure dopo aver ottenuto un fallimento in un tuo obiettivo più grande, inizia ad applicare questi 3 pensieri del vincente, vedrai la differenza! 😉