Cosa imparerai

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro” (Umberto Eco)

Cos’altro aggiungere? Tutti sappiamo, almeno sulla carta, quanto sia importante leggere, quante cose si possono imparare e quanto la nostra mente può funzionare meglio padroneggiando più informazioni. Tutto giusto, ma il problema è sempre lo stesso: il tempo.

Quanti libri hai lasciato a metà? Quante volte ti riducevi a leggere la sera prima di andare a dormire e ti addormentavi con il libro in mano?

Senza parlare invece di chi per necessità lavorative o di studio è costretto a passare ore e ore sui libri.

Ci sono tante credenze sbagliate sulla lettura. Allenando i tuoi occhi e utilizzando tecniche di lettura veloce potrai arrivare a leggere in poche settimane 2/3 volte più rapidamente migliorando anche la comprensione. Ti hanno detto che c’era una palestra per i tuoi muscoli ma non ti avevano detto che ne esiste una anche per i tuoi occhi e funziona allo stesso modo!

Certo, una volta che hai imparato finalmente a togliere il freno a mano ai tuoi occhi, poi devi anche ricordarti ciò che hai letto.

Mai successo di ripetere, rileggere o riscrivere per memorizzare? Divertente vero? E poi per quanto ti rimangono in mente le informazioni apprese?

E non mi dire che una cosa per memorizzarla è sufficiente capirla, perché se no dovrei subito interrogarti su tutto quello che hai fatto e capito alle elementari, medie e superiori e dovresti prendere 10 ancora oggi! 😉

Soprattutto però ci sono un sacco di informazioni su cui c’è ben poco da capire, ad esempio vocaboli stranieri, articoli di codice, date storiche, classificazioni… E non puoi fare altro che memorizzarli così come sono.

Il problema è che non puoi guidare una macchina senza patente! E’ il momento di prendere una patente molto importante, quella che ti permette di sfruttare al meglio le caratteristiche della tua memoria.

E magari hai guidato lo stesso fino adesso e hai fatto anche tanta strada, non lo metto in dubbio, ma sicuramente puoi farne ancora molta in meno tempo, con ancora più risultati e con più piacere!

Non ti sto promettendo che diventerai una sorta di alieno che memorizzerà qualunque cosa al primo sguardo, ma che semplicemente potrai memorizzare alla grande ciò che ti serve e ricordarlo per quanto tempo vuoi.

Sei sicuro di saper già sfruttare tutto ciò che è in tuo potere?

“Sei agitato?”

“Figuriamoci, sono un abile Public speaker e potrei parlare per ore senza nessun problema davanti ad un pubblico di migliaia di persone.”

Sì, come no! 😉

Penso sia successo a tutti di sentire un po’ della cosiddetta ansia da prestazione e magari ritrovarsi ad un esame, un colloquio di lavoro o comunque di fronte ad un pubblico a parlare con un po’ di batticuore, la voce tremolante, mani sudate e chi più ne ha più ne metta… Tutto normale! Almeno per chi non è abituato a farlo, e a volte anche per chi lo è.

Dopo il corso interverranno subito in tuo aiuto le tecniche di memoria che ti daranno una maggiore sicurezza di ciò che devi dire e potrai concentrarti molto di più sul “come” dirlo. Se ciò non bastasse ecco il nostro LAB COMMUNICATION dove ti daremo l’opportunità di poter fare esercizio nel parlare in pubblico esponendo un tuo argomento di interesse e ricevendo subito spunti pratici su come risultare più disinvolto, tranquillo e gestire al meglio domande e reazioni di chi ti sta di fronte.

Da piccoli abbiamo imparato a parlare, ora impariamo a farci sentire!

Una volta mi è successo di incontrare in vacanza una signora greca e che questa iniziasse a parlarmi nella sua lingua: il greco antico.

Esatto, potete immaginare la mia faccia. Non compresi nulla di quelle poche frasi dette e iniziai a risponderle in inglese, fiduciosa di poter essere capita. Non fu un successo.

Questa è però la stessa situazione che si presenta quando vogliamo imprimere nella nostra memoria una serie di informazioni, di lavoro o studio, e per ricordarle ci mettiamo a rileggerle, o magari ripeterle e riscriverle. Accade che il nostro cervello, programmato per apprendere in un modo differente, impiega molto tempo e la sua resa diminuisce, poiché utilizzato secondo una modalità che non riconosce come naturale, in cui non si ritrova, non è la sua lingua.

E’ ora di iniziare a parlare il linguaggio del nostro cervello per apprendere, quello delle Mappe Mentali. Queste sono ad oggi lo strumento migliore al mondo per riassumere testi, prendere appunti a lezione, preparare discorsi e presentazioni, gestire al meglio un’attività lavorativa. E non c’è nulla di magico dietro a tutto questo, c’è uno strumento che lavora simultaneamente con il nostro cervello, semplificando al massimo l’elaborazione delle informazioni e il processo attraverso il quale crea collegamenti.

Ciò che ti permetteranno di fare è di avere una migliore comprensione degli argomenti, una nuova organizzazione, rapida ed efficace.

Questo è il futuro, questa sarà la lingua universale nel mondo dell’apprendimento, sarà la lingua che parleranno i tuoi risultati.

“What’s your name?”

“Cosa???”

Sto esagerando lo so, almeno questa frase la capiamo tutti! 😉 Però, scherzi a parte, penso che anche tu sappia che gli italiani sono uno dei popoli europei che conoscono meno le lingue straniere.

E allora cosa serve per imparare davvero bene una lingua e cosa ci frena nel farlo?

Sicuramente il modo migliore è andare all’estero, e non mi riferisco alle famose vacanze “studio” che sono utili ma non risolvono il problema, ma a vivere proprio in un altro stato per un certo periodo, lavorare lì, stare il più possibile con gente del posto e, perché no, abbinare a tutto questo lo studio della grammatica.

Questo sarebbe il top! Ma magari non tutti hanno la possibilità di poterlo fare e rimarrebbe il problema che al ritorno devi comunque continuare ad esercitare la lingua perché se no indovina un po’? La perdi!

E allora ecco la valida alternativa: le tecniche di memoria ed un metodo efficace!

Uno dei principali motivi per cui una persona non si applica molto nell’imparare una lingua non è il dubitare dell’importanza della stessa, ma spesso è la mancanza di tempo e voglia.

Queste due cose sono molto legate tra loro, in generale se ci mettiamo tanto ad imparare qualcosa spesso la voglia diminuisce!

E allora come fare?

Ci sono 2 cose su tutte che sono fondamentali per imparare una lingua: grammatica e vocaboli. Questi ultimi però sono nettamente i più importanti e quelli che facciamo più fatica a ricordare.

Dopo il corso, grazie all’utilizzo delle tecniche di memoria, potrai imparare moltissimi vocaboli divertendoti come un matto (ovviamente il numero aumenterà in proporzione al tempo che ci dedichi), e potrai ricordarli a lungo termine applicando delle apposite strategie.

Con le mappe mentali invece se ti è necessario potrai “mappare” (termine tecnico per indicare il prendere appunti utilizzando le mappe) tutte le regole grammaticali, comprese le eccezioni e gli esempi per avere anche ben chiaro in mente come articolare le frasi.

Infine andremo a completare tutto questo con un apposito programma in cui leggerai testi in lingua, guarderai film, ascolterai musica e giocherai con delle specifiche app, e ti svelo un segreto, una volta che avrai imparato il metodo sulla lingua che hai scelto lo potrai applicare allo stesso modo su tutte le altre!

Shall we start?

“Tieni il tempo, con le gambe e con le mani…”

Recita così una canzone del grande Max Pezzali. E invece tenere il tempo, per come lo intendiamo noi nella vita di tutti i giorni, sembra davvero impegnativo.

Corri spesso a destra e sinistra cercando sempre qualcosa che a volte non ricordi neanche più. Spesso siamo affaccendati ma non davvero soddisfatti di quello che facciamo. Svolgiamo azioni che “dobbiamo” fare ma che non riempiono le nostre giornate. Questo perché ci manca in certi momenti il vero perché, il motivo per cui ci svegliamo al mattino ed iniziamo a correre.

Sicuramente correre e meglio che stare fermi, ma farlo senza pianificare rischia di risultare solo un inutile perdita di tempo.

Da cosa si potrebbe partire? Dall’acquisire i migliori strumenti di TIME MANAGEMENT per lo studio, per il lavoro e per le attività di tutti i giorni che ti permettono di definire in primis qual è il tuo vero obiettivo e soprattutto perché lo vuoi raggiungere (cosa che spesso paradossalmente tralasciamo), dividerlo in parti più piccole da svolgere nel tempo dedicato a raggiungerlo, svolgere un’azione di monitoraggio per capire a che punto ti trovi rispetto al programma stabilito ed una tecnica semplicissima e molto efficace per ridurre al minimo le distrazioni.

Insomma, si dice che il tempo sia una delle risorse più importanti che abbiamo, l’unica forse che mette giustizia tra il ricco e il povero.

Quando vuoi che diventi un tuo alleato?

Mai sentito parlare di persone che andavano molto bene a scuola o all’università ma poi non sono riuscite ad emergere nel mondo del lavoro? Anni e anni di sacrifici per finire magari a svolgere mansioni comuni, addirittura poco gratificanti.

Bene, tutto questo spesso può essere ricondotto ad un’unica parola: ATTEGGIAMENTO.

Si lo so, probabilmente una parte di te non è d’accordo con la mia affermazione e sta iniziando a pensare: è colpa dei raccomandati, della crisi, dei politici, della sfortuna o non so cos’altro… Purtroppo però pensare queste cose non cambierà la tua situazione.

Ed è proprio per questo che è fondamentale iniziare a lavorare sui propri pensieri, su quello in cui credi, perché sappi che nella maggior parte dei casi determinerà i tuoi risultati!

Abbiamo quindi scelto di parlare al nostro corso anche di questo argomento.

Quali sono le caratteristiche che hanno in comune le persone di successo? Cos’è per loro la responsabilità? Cosa pensano di fronte ad un ostacolo? Cosa credono di se stesse?

Vieni a scoprirlo!

PRENOTA IL TUO POSTO PER LA PRIMA LEZIONE INTRODUTTIVA AL NUMERO 3483624071.


OPPURE COMPILA IL FORM PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI, VERRAI RICONTATTATO AL PIU’ PRESTO