Antonella Sgobbo

antonella-sgobbo-2“Non importa se ancora non sai cosa fare, importa chi vuoi essere.”

Sono nata a Torino il 24/04/1991 e attualmente vivo a Castiglione T.se, un piccolo paese sulle colline della città.

Sono lieta di potermi presentare a te che probabilmente, se stai leggendo questa pagina, hai scelto di volgere il tuo sguardo al mondo della formazione e di volerne sapere di più su quello che facciamo.

Ci sono tanti sogni che una bambina può avere, io tra questi (guardando un po’ troppo Sailor Moon) avevo quello di salvare il mondo da ogni male, una sorta di paladina della giustizia per capirci. Alla luce di questo scelsi, terminato il Liceo Scientifico, di intraprendere il percorso universitario presso la Facoltà di Giurisprudenza di Torino, terminato il 22/09/2016 con la proclamazione di laurea. L’obiettivo era quello di continuare gli studi in Magistratura e diventare il miglior giudice difensore di sempre, credevo che questo bastasse per realizzare il mio sogno e portare un po’ di pace tra le persone. Al terzo anno di studi in legge mi resi conto che, ahimè, il percorso universitario nella maggior parte dei casi, compreso il mio, non ti porta a conoscere il mondo in senso pratico, piuttosto a passare ore e ore e ore sui libri, per poi magari ricordarti poco. Questo non faceva proprio per me, sentivo che il tempo in qualche modo mi stava scivolando via e non lo stavo utilizzando in modo efficace, non avevo neanche, tra esami e vari lavori per mantenermi gli studi, momenti da dedicare a me stessa e alle persone che amavo di più.

Ci furono così per me, nel 2013, due importanti svolte. Come prima cosa scelsi di frequentare un corso di apprendimento avanzato, come seconda cosa scelsi di trasferirmi a Londra per lavorare un po’ li e perfezionare la lingua. Feci il corso a marzo 2013 e partii per Londra dopo 2 mesi, avendo nel mio bagaglio, grazie alle tecniche di memoria, circa un migliaio di vocaboli inglesi (oltre alla grammatica che per vie scolastiche conoscevo in buona parte). Questo, oltre alla grande voglia di fare che avevo e che mostravo ai colloqui, mi permise di essere presa in 7 posti di lavoro su 8 nella prima settimana di permanenza e fui io a scegliere dove andare a lavorare. Fu un’esperienza straordinaria vivere le culture di un’altra città, ma verso la fine di ottobre 2013 scelsi di tornare in patria, per terminare i miei studi e coltivare il mio tentativo di far giustizia nel mondo.
Reduce di questa esperienza all’estero era sorto un piccolo problema, avevo perso due sessioni di esami, per l’esattezza ne avevo indietro 7, e come se non bastasse mi aspettavano al varco gli altri 4 nella nuova sessione invernale.

Non persi troppi istanti a scoraggiarmi, sfoggiai ciò che di più potente avevo imparato negli ultimi mesi: le tecniche di apprendimento avanzato. Grazie a queste riuscii in 3 mesi e mezzo a dare 11 esami e questo fu solo l’inizio di tanti risultati in ambito di studi, e non solo.
Tornata da Londra i miei obiettivi cambiarono, volevo sicuramente concludere l’università, ma non più per diventare giudice e difendere il mondo, volevo diventare una professionista nell’uso di queste tecniche e poterle al più presto trasmettere agli altri. Intrapresi un percorso di collaborazione con l’azienda presso la quale feci il corso di apprendimento, diventai presto tutor, e in poco tempo iniziò la mia formazione per diventare istruttrice di tecniche di memoria.

Ciò che mi ha spinto a cambiare rotta, a voler fare di questo il mio lavoro e la mia vita sono le persone. Non c’era cosa che amavo di più che seguirle nel raggiungimento dei loro obiettivi e vedere brillare i loro occhi risultato dopo risultato, quasi incredule delle loro immense potenzialità. Mi resi conto di quanto le tecniche di memoria potessero fare la differenza nella vita delle persone, perchè che tu studi o che tu lavori, ti fanno risparmiare ciò che di più importante hai: il tempo. Avere più tempo significa poter imparare di più, avere tempo per lavorare se studi, di lavorare in meno tempo se già lavori, di imparare delle lingue e viaggiare se ti piace, significa vivere di più.

Fu immediato comprendere quanto l’unica cosa che conta, se il tuo obiettivo è quello di voler cambiare le cose, sia prenderti cura delle persone, far capire loro che ciò che vogliono lo possono realizzare, essere una guida, quello strumento per raggiungere la loro stella cometa, un acceleratore per la loro formazione e per i loro risultati.

La cosa che più ti auguro è prenderti l’opportunità di conoscere questi strumenti e comprendere che importanza potrebbero avere anche per la tua vita, ciò che mi auguro è di conoscerti presto!